-CURRICULUM PROFESSIONALE-


“Studio 2G Architettura”


Rinaldo Guidi Architetto


Lo “Studio 2G Architettura”, il cui titolare è l’Architetto Rinaldo Guidi, si configura come un coordinamento di professionisti che svolge una continua attività mirata a fornire soluzioni progettuali per le differenti esigenze contemporanee.


Infatti, lo Studio si avvale di consulenti e collaboratori che operano da diversi anni, sia individualmente che congiuntamente, nel campo dell'Architettura nei più diversi ambiti di applicazione.


I fondamenti della filosofia progettuale dello Studio sono rappresentati dalla ricerca costante dell’equilibrio tra aspetti architettonici, strutturali ed estetico-funzionali, che in quanto acquisizioni del patrimonio tecnico scientifico e culturale più in generale, mirano a rispecchiare e soddisfare le esigenze basilari degli esseri umani espresse dai bisogni di dimora e socialità che ben sintetizzano le aspettative di una vita qualitativamente ricca.


La formazione professionale, coniugata ad una meticolosa attenzione per l’individuazione dei materiali, determina progetti particolarizzati che riflettono l'impegno permanente verso l’organizzazione di spazi percepiti e riconosciuti come componenti dell’identità. Infatti, tali progetti integrano gli elementi materici, quelli geometrico spaziali e quelli di percezione luminosa, dando così forma ed espressione a tutto ciò che di vitale è connesso al binomio ambiente-architettura.


L'intuizione e la consapevolezza che da questo binomio lo Studio fa emergere circa la correlazione esistente tra configurazione e funzione degli spazi sono il punto di partenza del processo di elaborazione del progetto. Così, il movimento “dal macroscopico al microscopico” procede con continuità e fluidità consentendo l’armonizzazione della parte con il tutto per integrare il concept architettonico e l’elemento di design.


Il riconoscimento dell’inesauribilità della ricerca impegna l’Arch. Rinaldo Guidi in un’attività di costante aggiornamento che si concretizza nella partecipazione ad iniziative di confronto tanto di carattere teorico quanto empirico applicativo. Ad esemplificazione la partecipazione al Master di II° livello (Biennale a.a. 2017-2018 e 2018-2019), presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, dedicato al tema “Architettura e Arti per la Liturgia”, la partecipazione al Corso Formativo (2018) presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, dedicato al tema “Iconografia delle Eminenzialità”, la partecipazione al XVI Convegno Liturgico Internazionale presso Il Monastero di Bose (Bl) dedicato al tema “Architettura di Prossimità: Idee di Cattedrale, Esperienze di Comunità”, la partecipazione al XVII Convegno Liturgico Internazionale presso il Monastero di Bose (Bl) dedicato al tema “L’Altare: Recenti Acquisizioni, Nuove Problematiche”, la partecipazione al Corso Formativo (2019) presso l’ Università Cattolica di Milano dedicato al tema “Chiese Contemporanee: La Bellezza da Scoprire”, la partecipazione al Corso di Alta Formazione (2019), presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma dedicato al tema “Management dei Beni Monumentali Religiosi” (con Assegnazione della relativa Borsa di Studio) e l’iscrizione al Corso Formativo (2020) presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, dedicato al tema “Conservazione e Adeguamento della Chiesa Barocca”.


L’Arch. Guidi è tuttavia consapevole che l’ideazione, nonostante la sua centralità, non esaurisce il processo, “le trame collettive” che originano da un progetto per cui le sue capacità si esprimono anche nella fase realizzativa attraverso una gestione integrata del cantiere che valorizza le abilità esecutive delle maestranze per far sì che l’efficienza e l’efficacia, nel rispetto delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro portino a raggiungere l’obbiettivo di opere nuove o recuperate, incluse quelle vincolate, funzionali e durabili.


Inoltre, la Committenza viene affiancata per quantificare il tempo necessario all’opera prescelta, ipotizzare la spesa, coordinare i lavori e le imprese, con una puntuale e professionale gestione tecnica/organizzativa, formulazione e rispetto del budget, orientando la Committenza alla migliore scelta in termini di qualità e resa.


Questo sistema di coordinate generali serve ad indirizzare e guidare l’attività dello Studio, verso una corretta interazione tra le ineludibili necessità della conservazione e quelle della innovazione che non può affermarsi senza ripensamento e rielaborazione del passato.


Attualmente lo Studio sta seguendo le fasi di progettazione ed esecuzione relative ad interventi di Nuova Costruzione di ville ed edifici a destinazione turistico-ricettiva oltre che di Restauro e di Risanamento Conservativo volti alla conservazione dell’organismo edilizio e della sua funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto degli elementi tipologici, formali e strutturali ne consentano destinazioni d'uso compatibili. Quest’ultima tipologia di intervento, può anche implicare operazioni di consolidamento, di ripristino e di rinnovo degli elementi costitutivi dell'edificio stesso compreso l'inserimento degli elementi accessori e l’adeguamento impiantistico coerenti con gli standard attuali e la conseguente eliminazione di elementi estranei o deteriorati dell’organismo preesistente, al fine di ricostituirne la identità storico-formale.


Quale testimonianza dell’approccio interdisciplinare alle questioni trattate, si riportano le attività, in un elenco parziale, che più di recente sono state svolte e per le quali lo “Studio 2G Architettura”, ha impegnato le proprie competenze così come sopra descritte: